Infortuni, perché è bene stipulare una polizza

Assicurazione infortuni. Per i lavoratori dipendenti è obbligatoria, ma occhio alle lacune. Per lavoratori autonomi, studenti e casalinghe, la situazione è ben complessa.  Serve una polizza contro gli infortuni per proteggersi dalla conseguenze economiche?

Tutti i lavoratori dipendenti in Svizzera devono essere assicurati contro gli infortuni. Può sempre succedere qualcosa da inaspettato, piccola o grande che sia. Slogarsi una caviglia mentre si va al lavoro o giocando a calcio, cadere dalle scale, scivolare sul ghiaccio, ferirsi in un incidente stradale. L’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni (LAINF) copre le conseguenze economiche degli infortuni professionali e non professionali e delle malattie professionali sia in Svizzera che all’ estero.

L’AINF per i lavoratori dipendenti   I premi dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali sono a carico del datore di lavoro, quelli dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni non professionali a carico del salariato. Occhio, però: non sono assicurati per gli infortuni non professionali tutti coloro che lavorano meno di otto ore a settimana presso lo stesso datore di lavoro. I premi variano secondo il reddito del salariato e il tipo di impresa.

Tutte le altre categorie non sono coperte   Non sono assicurati i lavoratori indipendenti e le persone che non esercitano un’attività lucrativa come le casalinghe, i bambini, gli studenti e i pensionati. Questi devono assicurarsi contro gli infortuni nell’ambito dell’assicurazione malattia obbligatoria.

L’infortunio è un evento traumatico che può impedire la libera mobilità. C’è a volte il bisogno del trasporto, delle cure medico-sanitarie e spesso addirittura del salvataggio.

Lacune delle assicurazioni di base   Bisogna fare molta attenzione, quindi, alle condizioni e ai limiti delle prestazioni dell’assicurazione obbligatoria di base, ben lontane dal coprire tutte le spese che può comportare un infortunio, a cominciare dal reddito.

Le assicurazioni complementari garantiscono un rimborso molto più generoso delle spese di trasporto di emergenza o di salvataggio in caso di infortunio e l’eventuale rimpatrio in Svizzera, arrivando a coprire fino alla somma totale.

La cosa più saggia ? Pensare ad una polizza assicurativa più ampia e completa per proteggersi al meglio da tutte le conseguenze economiche ad un costo veramente irrisorio.

Vuoi andare sul sicuro e saperne di più? Consulta un nostro esperto. La consulenza è gratuita e senza impegno.